Most played dell'inverno - Parte I/ La base: CC e BB cream

Ciao a tutte!
Dopo un bel po' di tempo, ecco che torno con i most played per raccontarvi alcuni prodotti che ho usato molto nella stagione più fredda.

I prodotti per la base: BB e CC cream
La mia pelle diventa, da mista/grassa, più secca d'inverno e sento il bisogno di una base luminosa e più idratante: mi sono venuti in aiuto alcune bellissime bb cream e cc cream, tanto utilizzate che sono ormai agli sgoccioli (altre mie bb e cc cream potete trovarle qui). Questa volta ho evitato i cushion e mi sono concessa un paio di prodotti di fascia molto alta.

Il migliore in assoluto, terminato da pochissimo tempo, è l'Hydra lyfe BB cream Dior (colore beige lumière) con Spf 30: per la prima volta mi hanno chiesto che fondotinta indossassi. Quando l'ho presa, con i punti sconto della Coin, ero tentennante: la mia esperienza con le bb cream non era delle più felici, tra creme pastose (la So bio etic, per esempio), fondi unti (la Revlon, pessima) e durata non eccelsa (la Nivea, che svaniva dopo pochissimo). Non mi aspettavo miracoli, ma questa BB Dior mi ha conquistata: copre i rossori, idrata ma non unge affatto, dona un colorito luminoso e uniforme. La fisso sempre con una cipria (di solito non troppo matt) e dura tranquillamente 8 ore senza cedere. Con il ritorno del caldo naturalmente non la userei, sulla mia pelle discioglie tutto appena si superano i 25 gradi, durano solo i fondi estremamente matt. Ma d'inverno mi piace tenere la pelle protetta e ben nutrita e questo prodotto è perfetto. La prenderò il prossimo inverno con gli sconti perché è veramente cara (anche se è durata diversi mesi, il formato è maggiore dei fondotinta standard).


Un gradino sotto al Dior c'è la Baby glow Météorites Guerlain (spf 25) nella colorazione più chiara. Questa si avvicina molto a un fondotinta fluido molto leggero: copre poco, ha un effetto molto più illuminante e dura meno sulla mia pelle (meno di mezza giornata). L'utilizzo migliore che ne ho fatto è stato mescolarlo a fondotinta fluidi molto matt per ridurre l'effetto secco e aumentare la luminosità: ha funzionato molto bene con il l'Oreal Infallible e con il Prolongwear nourishing della Mac (a cui dedicherò un'ode - cioè una review - a breve). Da solo, per una pelle comunque mista come la mia, non è il top e non lo consiglierei.


L'ultima crema colorata provata è la CC cream superdefense Clinique (spf 30 - sempre nella colorazione più chiara) e ho trovato che fosse un buon compromesso tra qualità e prezzo. Ha qualche difetto: è un po' scura per me (sono nw20 di Mac, quindi non chiarissima) e anche troppo gialla (io sono neutro-rosata). La coprenza è buona, non unta e non troppo luminosa; la durata è soddisfacente, diverse ore se non fa troppo caldo, sempre ovviamente fissata con una buona cipria. Se non fosse per la colorazione la riprenderei volentieri perché non è cara e i 30 ml sono durati molto.


L'ibrido della Urban Decay

A metà strada tra una bb cream e un fondotinta troviamo la Naked skin One&done (spf 20) hybrid complexion perfector. Mi è piaciuta moltissimo: è stata messa a dura prova, sotto il sole, per tutto il giorno e ha resistito più che bene. La colorazione è adatta a me, uniforma e copre i rossori. Fissata con la cipria, dura tutto il giorno senza troppi cedimenti. L'unica pecca è che il tubetto è finito abbastanza velocemente, altrimenti sarebbe stata il top.


E voi? Avete provato questi prodotti? Come vi trovate con bb e cc cream? Le preferite in estate o in inverno? Fatemi sapere nei commenti!

Alla prossima!

Commenti

Post più popolari