Top&flop del 2015 / Il mio primo anno da blogger

Ciao a tutte!
Anche se con qualche giorno di ritardo, ci tenevo a dare la mia personale lista di 'scoperte' del 2015.
E' stato un anno con molte novità: ho aperto questo mio piccolissimo spazio, rapidamente diventato la mia valvola di sfogo per una passione nuova, nuovissima. Un interesse che, confesso, ha destato stupore nella mia cerchia di amici, familiari e conoscenti.
Dopo un'iniziale diffidenza, però, molte delle persone care hanno iniziato chiedermi pareri, consigli, curiose di questa mia passione nascente. Perfino mia mamma, che non si è mai truccata in vita sua.
Questo è un po' il mio bilancio del 2015, un anno intenso, denso di novità e scoperte.
Ecco, quindi, i miei TOP&FLOP dell'anno.

TOP

I ROSSETTI: I ROSSI E GLI SCURI
E' stato l'anno dell'osare: dai rosa/malva passare ai rossi e poi addirittura ai rossetti scuri e scurissimi è stato un passo importante. Mi sono detta che dovevo lanciarmi - se non ora, quando? - e provare. Non li metto certo tutti i giorni, ma mi piace lo stesso sapere che sono lì, pronti per una serata (anche pizza e cinema va bene), per un aperitivo, per un'uscita con la mia metà (forse, vista la stazza, il mio 2/3).

Estee Lauder pure color envy sculpting lipstick (Envious) e Burberry Kisses (Military red)



 Io con Instigator di Mac
Io con Dark side di Mac

GLI SMALTI
Non sono decisamente una novellina delle unghie. Ho sempre amato gli smalti colorati, ma questo anno ho scoperto gli Opi ed è stato colpo di fulmine! Colori meravigliosi (anche scurissimi) e durata impeccabile. Ne ho solo tre, ma conto di ampliare la collezione nel 2016.



Live love Carnival



Sleigh parking only


Ski teal we drop
I PENNELLI
Nulla, nella mia scarsa esperienza, fa la differenza, nella riuscita di un trucco, quanto il giusto pennello: ho iniziato a usarlo per il fondotinta, poi per terra e blush, infine per gli ombretti e lì ho capito che cosa significa sfumare! Grazie al mitico 217 Mac e ai tanti bellissimi pennelli Real techniques. La strada è lunga per imparare a sfruttarli bene, ma avere un buon pennello (e spugnetta) aiuta.


Lo start kit di Sephora


LA SKINCARE
E' stato l'anno del mio grande amore per la Lush: maschere, detergenti e, da poco, anche prodotti per capelli mi hanno conquistata coi loro profumi inebrianti e la loro qualità. Un po' meno il prezzo ma vale la pena investire qualche soldo nella pelle. A questo proposito, ho tanto sperimentato con le creme viso ma ancora non ho trovato la 'mia'. Speriamo che l'anno nuovo mi faccia incontrare quella giusta per me.



I miei gioielli, finiti e riportati in negozio: manca Don't look at me, la maschera che ho preso col back to lush
I FONDOTINTA LEGGERI E LUMINOSI (E LE CIPRIE OPACIZZANTI)
Pelle mista (ce l'ho), imperfezioni (ce l'ho), lucidità (idem) pensavo non si sposassero con i fondotinta cushion che hanno spopolato da un bel po' di tempo. Invece... complice un sostanzioso sconto (e l'acquisto della sola ricarica), ho provato il Lancome e l'effetto è stato decisamente soddisfacente. Il secondo passaggio, ovviamente, è applicare una buona cipria (meglio se ottima). Insieme, stanno decisamente bene e la mia pelle (in inverno) ringrazia.



Il Lancome Miracle cushion e la cipria l'Oreal bb nude magique

I ROSSETTI LIQUIDI DUO E I MATITONI LABBRA
I rossetti liquidi li ho scelti di due marche diverse (Deborah e Rimmel), di colori accesi e li ho usati soprattutto d'estate. Non hanno sostanziali differenze: si applica la tinta, si aspetta, poi si applica il gloss (fondamentale per non ritrovarsi le labbra scartavetrate). L''effetto è bellissimo: lucido come un gloss ma resistente come un rossetto matt. Non va via ai pasti e anche se ho le labbra secche e dopo un po' tirano, mi piace usarli per una serata, anche con cena.
I matitoni Kiko sono stati una bella scoperta: il rosso è spettacolare, lucido e confortevole come un gloss ma sorprendentemente durevole. L'ho usato come passepartout per molti trucchi veloci estivi (e sempre presente nella mia make-up bag da viaggio).


Kiko Creamy lipgloss (colori n 106 rosso carminio) e Deborah absolute lasting liquid lispistick n 06


LE PALETTE
Sicuramente è stato l'anno delle palette: se ne dovessi scegliere solo una, la Naked 3 Urba Decay è la mia preferita (insieme alla naked basica 1) e quella che ho sfruttato di più in questo 2015. Si sposa perfettamente con i miei colori ed è molto versatile: trucchi soft ma anche smokey non troppo scuri sono l'ideale per una pallidina un po' slavata come me. La qualità degli ombretti è eccellente, perfino il pennello in dotazione è valido. Conteneva anche campioncini del primer potion un fantastico primer occhi che mi salva letteralmente la faccia durante le mie interminabili giornate.
Altre ne ho comprate ma non ancora abbastanza usate (spero entreranno nella top del 2016).
Mi permettono di avere una scelta ampia in poco spazio, però nel 2016 voglio sperimentare l'acquisto delle cialde mono: ne ho pochissime e devo assolutamente variare sia i colori che le texture. Una sola eccezione: i mono Nabla, davvero validi e con molta scelta.


La Electric palette col primer potion original Urban Decay 



Naked 3 palette UD


Sisley phyto star eyes sparkling rhapsody palette e la Guerlaine écrin 4 couleurs Les aqua palette (protagoniste del look delle feste natalizie)


FLOP

I CAPELLI
Nonostante l'aiuto di shampoo, balsamo, creme magiche, non riesco ancora a trovare né la spazzola né i prodotti che rendano i miei capelli accettabili. Non volendo usare la piastra, l'unica è cercare di domarli con spray e balsamo ma, ahimè, l'effetto su capelli dalla cute grassa non è proprio dei migliori (leggi, lavare le chiome a giorni alterni). Soluzioni? Spero le porti il 2016 (e i vostri consigli).

Ci vorrebbe un miracolo...

IL NUDE LOOK
Cavalcare i trend senza criterio non mi piace, ma sono stata attratta anch'io dal look basato su beige e marroncini. Nonostante abbia amato alcuni nude e li usi di tanto in tanto, devo ammettere che non ho ancora trovato quello che mi stia davvero bene. Sulle unghie preferisco toni più accesi, mentre le mie labbra pallide e non particolarmente carnose non sono valorizzate dai cancella-labbra beige&co. soprattutto quando sono bianca/Casper.



Lasting finish Rimmel by Kate n. 42; Smalto salon pro Rimmel by Kate (soul session); Lipliner Essence (in the nude); Rossetto liquido essence n. 04 (show off). Li avete visti in azione qui.

E voi? Quali sono stati i vostri top e flop? Abbiamo qualche prodotto in comune? Suggerimenti makeupposi per questo 2016? Fatemi sapere nei commenti!

Alla prossima!

Commenti

  1. Ola per gli smalti Opi, sono quelli che mi durano di più, e che colori? Hai mai provato Dutch Tulips?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ce l'ho ma da quello che ho visto su internet sembra un colore fantastico! lo prenderò in primavera, grazie della dritta ;) per ora ho preso due nuovi colori da provare (ma sono invernali): opi with a nice finn-ish e How great is your dane? e sono un bronzo-oro e un marrone cioccolato molto particolari.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari