Vacanza in montagna / chi salverà una beauty blogger dalle fatiche dell'altitudine?

Ciao a tutte!
Oggi voglio parlarvi delle mie vacanze o, piuttosto, del mio ritorno traumatico e un po' per tirare le somme di ciò che serve per questo tipo di viaggio.
Ho ridotto all'essenziale, anche perché sapevo che non ci sarebbe stata molta possibilità di truccarmi.
E così è stato. Non ho usato nemmeno tutti i prodotti, ed erano piuttosto ridotti.


Faccia stanca dopo una scalata



Lago di Bries


Lago di Misurina



Lago di Anterselva (le caprette ti fanno ciao)


Monte Piano


Rasun Anterselva


Val Badia


Frittelle di mele con gelato alla vaniglia


Sacher torte e strudel di mele al Rifugio Auronzo


Il mio beauty da viaggio! La trovate qui con tutti i prodotti

Come potete vedere, non avevo portato neanche la cipria, di solito accessorio indispensabile per la mia pelle mista/lucidissima. Tra il freddo di montagna (8-15 gradi) e le scalate, mi sono truccata qualche volta solo la sera e, raramente, di giorno (quando ho girato per cittadine pittoresche). Ho scelto prodotti iper-collaudati: sia perché non volevo sorprese sia perché con uno spazio così ridotto a disposizione dei miei trucchi non volevo rischiare di portare qualcosa che non funzionasse.
Quindi, le mie esigenze erano: pochi prodotti, già usati spesso, che funzionassero per diversi trucchi ma piuttosto semplici. Sono comunque riuscita a realizzare un trucco carino (almeno spero!) e, anche se le luci non erano il massimo, non ho avuto difficoltà a variare il trucco occhi, rimanendo con la base sempre simile.
Le uniche cose che non ho mai usato sono state le due matite Maybelline, veramente troppo poco scriventi, mentre piacevoli scoperte sono state i due rossetti (li trovate nei most played).
E voi? Quali sono state le vostre vacanze e, soprattutto, cosa avete portato con voi e poi effettivamente usato? Fatemi sapere nei commenti!

Alla prossima!

Commenti

Post più popolari