Skin care routine: review prodotti viso&corpo

Ciao a tutte!
Oggi volevo raccontarvi un po' la mia esperienza con la skin care. Mi ci sono voluti anni per capire cosa voleva la mia pelle (per i capelli, dobbiamo ancora discuterne). Da poco ho trovato un equilibrio e volevo condividere tutto questo con voi.


Mi piace alternare vari tipi di prodotti: questi sono quelli che ho testato durante tutto questo lungo e gelido inverno (che sembra ancora, a tratti, farsi sentire).
Prima di tutto, questo è stato l'anno di scoperta della Lush: come resistere ai loro prodotti? Impossibile, quindi, non l'ho fatto. Tutto è iniziato con la maschera Sottobosco, seguita dalla mia preferita La via della seta (non in foto, non so dove sia finito il contenitore vuoto religiosamente conservato).
La prima è una maschera delicata, facile da applicare e piuttosto leggera. Mi è piaciuta perché lasciava la pelle fresca e luminosa, soprattutto quando i rossori da couperose sono più evidenti (sbalzi di temperatura, stress, fanno spuntare queste simpatiche chiazze rosse ai lati del naso e sulle guance). La seconda è la mia preferita: l'ho centellinata (anche se la vicina scadenza non permetteva più di tanto) perché mi è sembrata molto adatta alla mia pelle. Fresca, non asciugava troppo ma davvero la pelle era molto meno unta e più compatta. La riprenderò certamente.
La Lush mi ha convinta anche i numerosi campioncini, questi si, elargiti con generosità (sul discorso taccagni-campioncini ecco la mia opinione). Così ho provato lo scrub ocean salt, la maschera l'avena poetica, il detergente viso Aqua marina. Non tutti mi sono piaciuti: il detergente era difficile da usare (grumi a go go), la maschera era troppo ricca per me (ma in inverno, quando la mia pelle diventa meno grassa e soffre il freddo, potrebbe adattarsi meglio). Ho amato, invece, lo scrub: evito di usarlo spesso per non stressare la pelle ma mi è piaciuto perché è delicato e lascia il viso morbido e fresco. Anche il loro scrub labbracadabra bubblegum (vogliamo parlare della genialità dei nomi dei prodotti?!) mi ha conquistata: per me, che ho le labbra perennemente secche, anche d'estate, è una manna dal cielo. Dopo, applico il Lip butter labello vaniglia e macadamia: il suo profumo paradisiaco è praticamente una droga, per me.
Come crema, non ho grosse pretese: sono quasi finite le due che ho alternato durante l'inverno e penso che dopo mi darò a creme un po' più serie (l'età avanza). Sono quelle della l'Oreal hydrafresh  aqua- cream: opacizzante per pelli grasse e quella per pelli normali (quando sento che ha bisogno di idratazione). Fondamentale idratare il contorno occhi: sto finendo la crema Contorno occhi antirughe Nivea Q10, non è male per il prezzo che ha e la uso anche prima del trucco. Però sento il bisogno di qualcosa di più ricco, soprattutto dopo che ho provato due prodotti meravigliosi di Estée Lauder: il Revitalizing supreme creme globale anti-age e Advanced Night repair recovery complex (presenti in minisize nel cofanetto natalizio, ne ho parlato qui). Il primo è una crema molto ricca, che uso solo in alcuni punti del viso: la applico dopo la pulizia serale e la lascio agire la notte. La mattina la mia pelle è idratata e distesa. Se non fosse per il costo, l'avrei già comprata. Il secondo è un olio, abbastanza secco, non unge e, sempre applicato la notte, sulle prime rughette, trovo che faccia davvero la differenza. Peccato sempre per il costo da mutuo.
Per i pori dilatati, sul naso, ogni tanto, faccio i cerottini (essence ne ha ottimi, li ho finiti, per cui non sono in foto) ma senza esagerare per non sgrassare troppo la pelle.
Se, invece, spuntano brufoletti e sento che è particolarmente grassa, uso la Mint julep queen helene masque: non è cara ma asciuga moltissimo e la userò di più questa estate. Bruffolo bill sugli sfoghi del viso si è rivelato molto efficace e il problema imperfezioni è quasi del tutto risolto.
Sarei curiosa di provare le creme Clinque per i pori dilatati, ne ho provate alcune ma solo in campioncini.
Per il corpo, sono follemente innamorata della Nivea soft: ho sia il barattolo grande (finito da un po') che il piccolo, da cui non riesco a separarmi e che porto sempre con me. L'estate scorsa l'ho portata in viaggio in Francia per tre settimane e l'ho usata praticamente per tutto: viso, corpo, mani, piedi. Mi ha protetto dalle intemperie, scottature, screpolature e quant'altro. Leggera, si assorbe facilmente e non fa sudare né lucidare. Consigliata.

E voi? Qual è la vostra routine per il viso? Fatemi sapere!
Alla prossima!

Commenti

Post più popolari