Piccola guida di sopravvivenza - seconda parte: uscire con il partner

Ciao a tutte!
Eccoci arrivati alla seconda puntata delle guide semi-serie a tema trucco.
Come tutti, aspetto l'arrivo del venerdì in trepidante attesa: ogni week-end penso che avrò più tempo da dedicare a me stessa, più tempo per coccolarmi, più tempo per il partner e, anche, per fare un trucco elaborato, con mille sfumature e colori. E, come ogni week-end, mi ritrovo a dovermi preparare in un quarto d'ora con un marito che mi aspetta (ogni tanto sbuffando, più spesso, ciondolante per casa in mia paziente attesa).
Che fare? C'è chi ignorerebbe la pressione psicologica e starebbe lì, con una palette UD in una mano e un 217 Mac nell'altra. Oppure c'è chi, più banalmente, ci casca e cerca di fare un trucco decente in un tempo ragionevole.
C'è, poi, anche il trucco in dieci minuti per fidanzati particolarmente ansiosi (la mia proposta su questo tipo di emergenza la trovate qui) o che, magari, sono in macchina sotto casa ad aspettare (5 minuti e scendo, amore).
Se, invece, come me, il rompi  ehm, la dolce metà, l'avete in casa e potete farlo smaniare per qualche minuto in più, ecco la mia proposta.


Per la base, ho usato la mia fidata BB cream So bio etic colore 01 (qui le altre mie bb e cc preferite), con una spolverata della cipria in polvere libera Yves rocher e il blush Chanel joues contraste (colore emotion, ne ho parlato qui). Su occhiaie e imperfezioni, il mio fidato correttore Instant age anti-age Maybelline (light rose).



Per gli occhi, ho puntato sugli stessi colori del vestito: un mix dei colori della Palette ecrin 4 colori Guerlain (les aquas). I miei sentimenti verso questa palette sono contrastanti: non la uso spesso sia per il tipo di colori che per la loro resa e, secondo me, non vale ciò che costa (regalo anche questo). Per il mascara, ho usato il Cils d'enfer Guerlain (molto volumizzante e allungante, anche se di mio ho le ciglia abbastanza lunghe).


Per le labbra: ho usato Yves saint Laurent voluptè sheer candy succulent pomegranate (ne ho parlato qui e qui), Più che un rossetto coprente è più simile a un gloss semi-trasparente ma che lascia le labbra morbide e idratate: ho per lui un amore incondizionato e, ovviamente, del tutto illogico.

Alcuni consigli extra:
- No alla riga di eyeliner: ci vuole calma, precisione e attenzione, soprattutto se, come me, avete scarsa manualità. Con l'ansia di una persona che aspetta (e magari è lì davanti a voi, che vi fissa nervosamente), rischiate solo di fare danni;
- No agli esperimenti: non è il momento di usare il nuovo ombretto (magari un duocrome dai mille riflessi, dei quali solo un decimo siete riuscite a identificare) che avete preso nell'ultima giornata di shopping compulsivo. Meglio andare sul sicuro ed evitare di rovesciare tutte le vostre borse in cerca di quel rossetto che mettete una volta l'anno;
- No al rossetto scuro: io li amo, li adoro e li metterei sempre MA, se avete intenzione di sbaciucchiarvi (sempre se il vostro partner, ormai dilaniato dall'attesa, lo voglia ancora fare), non c'è niente di peggio che ritrovarvi il rossetto sbavato, appiccicato a lui o, peggio ancora, sulla sua camicia (soprattutto se la lavate voi); inoltre, richiede calma e precisione per applicarlo. Via libera, quindi, al gloss che rende le labbra più voluminose e sparisce gradualmente.

E voi? Come vi truccate quando uscite con il partner? Fatemi sapere nei commenti!
Alla prossima!

Commenti

Post più popolari